Notizie

Stampa

"Nuovo Cinema Italia": a Vienna dal 16 al 22 giugno 2011

ROMA - 12 FEBBRAIO 2011 - Sarà il film di Gianni Di Gregorio Gianni e le donne (foto) ad aprire, alla presenza del regista che presenterà personalmente il suo lavoro, la 11° edizione di Nuovo Cinema Italia, il festival di cinema italiano in programma a Vienna dal 16 al 22 giugno 2011. Gianni e le donne è in uscita in Austria per iniziativa della società di distribuzione Filmladen, che organizza il festival insieme a Made in Italy, l'associazione di Franco Montini, Piero Spila e Francesco Bono, la quale opera dal 1993 per promuovere il cinema italiano in Europa. Oltre alla commedia di Gianni Di Gregorio Filmladen distribuirà in Austria Cosa voglio di più di Silvio Soldini, che sarà proiettato in anteprima durante il festival Nuovo Cinema Italia. Il festival Nuovo Cinema Italia, che ha luogo dal 2001, si svolge al Votiv Kino, nel centro di Vienna, in collaborazione con l'Istituto Italiano di Cultura e il Ministero per i Beni e le Attività Culturali / Direzione Generale per il Cinema e, dopo Vienna, farà tappa ad Innsbruck e Graz. Oltre a Gianni e le donne e Cosa voglio di più, sono in programma Cosmonauta di Susanna Nicchiarelli, Fortapàsc di Marco Risi, Generazione mille euro di Massimo Venier, L'uomo nero di Sergio Rubini, Mar Nero di Federico Bondi e Questione di cuore di Francesca Archibugi.

 

PDF Scarica PDF

Stampa

Verso Sud, parte 17esima edizione. Omaggio a Liliana Cavani. Apre Il Gioellino di Andrea Molaioli

Si aprirà con la proiezione de Il gioiellino di Andrea Molaioli la 17ma edizione di Verso Sud, rassegna del cinema italiano in programma al Deutsches Filmmuseum di Francoforte dal 2 al 12 dicembre prossimi. Organizzato dall'associazione Made in Italy con il sostegno del ministero per i Beni e le Attività culturali - Direzione generale per il cinema e la collaborazione del Consolato generale e dell'Istituto italiano di cultura, il festival propone alcuni dei titoli più interessanti della più recente produzione cinematografica del Belpaese. Oltre al film di Molaioli, che sarà presente a Francoforte per incontrare il pubblico, saranno proiettati L'amore buio di Antonio Capuano, Gorbaciòf di Stefano Incerti, Happy Family di Gabriele Salvatores, Immaturi di Paolo Genovese, Into Paradiso di Paola Randi, La prima cosa bella di Paolo Virzì, Lo spazio bianco di Francesca Comencini, L'uomo che verrà di Giorgio Diritti e il documentario di Carlo Mazzacurati Sei Venezia. La manifestazione rende inoltre omaggio quest'anno a Liliana Cavani (foto), che accompagnata dal suo fedele sceneggiatore Italo Moscati, sarà a Francoforte il 3 dicembre. La personale della regista si aprirà con Il portiere di notte; gli altri film in programma sono Francesco d'Assisi, Milarepa, Al di là del bene e del male, Interno berlinese, Dove siete? Io sono qui. E nell'anno del 150mo anniversario dell'Unità d'Italia, non potevano mancare due pellicole dedicate alla storia del nostro paese: Noi credevamo di Mario Martone e Passannante di Sergio Colabona.

Stampa

Acquisizioni "Made in Italy"

Altri due film selezionati e presentati nelle tournèe organizzate dall'associazione Made in Italy in Germania sono stati acquistati in questi giorni da distributori tedeschi e arriveranno presto sul mercato. Si tratta di Giulia non esce la sera e Generazione 1000 euro (foto). Il primo, diretto da Giuseppe Piccioni è stato acquistato dalla CineGlobal, una società di Monaco, specializzatasi nella distribuzione di film e documentari di qualità, che annuncia l'uscita del film per il prossimo mese di settembre.

A distribuire sul mercato tedesco Generazione 1000 euro di Massimo Venier sarà invece la società Kairos, che ha recentemente siglato il contratto con Rai Trade, che detiene i diritti internazionali del film. Kairos è una delle società tedesche maggiormente interessate alla nostra produzione nazionale ed aveva già distribuito in Germania anche altri film promossi nelle iniziative di Made Italy, fra i quali: Si può fare di Giulio Manfredonia, Cento chiodi di Ermanno Olmi, Il vento fa il suo giro di Giorgio Diritti, L'orchestra di piazza Vittorio di Agostino Ferrente.

Le nuove acquisizioni da parte di distributori tedeschi dimostrano, ancora una volta, come la rassegna cinematografica che da tredici anni la Made in Italy organizza in Germania e che ormai tocca oltre una ventina di piazze, comprese tutte le più importanti città, oltre a promuovere il nostro cinema sotto il versante culturale, ne favorisce una significativa diffusione commerciale.

Stampa

Cinema!Italia!: "Questione di cuore" vince la tournèe 2010

ROMA - 4 DICEMBRE 2010 - E’ Questione di cuore, la commedia di Francesca Archibugi (foto), il film vincitore della XIII° edizione di Cinema! Italia!, la rassegna organizzata dall’associazione Made in Italy, con il contributo del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali, dell’ICE (Istituto per il Commercio Estero) e il supporto dell’Ambasciata d’Italia e degli Istituti Italiani di Cultura in Germania, protrattasi per tre mesi, a partire da settembre, e svoltasi in ventisei città tedesche, comprese tutte le principali metropoli, con la partecipazione in alcune tappe di registi ed attori dei film selezionati. Nel corso delle diverse proiezioni al pubblico è stata consegnata una scheda di votazione in cui gli spettatori potevano esprimere il proprio gradimento sul film visto. In questo modo è stata offerta ai distributori tedeschi anche una concreta opportunità per valutare l’interesse degli spettatori nei confronti dei diversi titoli e Questione di cuore è risultato il film che ha ottenuto i maggiori consensi.

Il momento conclusivo della manifestazione si svolgerà sabato 18 dicembre a Berlino, presso il cinema Babylon, importante e prestigiosa sala d’essai della capitale tedesca. Nel corso di una breve cerimonia, cui seguirà la proiezione di Questione di cuore, a Francesca Archibugi sarà consegnata la targa riservata al film vincitore. Ma il premio più importante per Questione di cuore è la concreta possibilità di una sua uscita commerciale in Germania.

Infatti, proprio in virtù del gradimento ottenuto, la casa di distribuzione Kairos ha già avviato trattative per l’acquisto del film. Oltre a Questione di cuore, la selezione 2010 della tournée di Made in Italy comprendeva altri cinque interessanti film di recente produzione, tutti appositamente sottotitolati in tedesco: Cosmonauta di Susanna Nicchiarelli; Fortapàsc di Marco Risi; Generazione mille euro di Massimo Venier; Mar Nero di Federico Bondi; L’uomo nero di Sergio Rubini.