Schede Film

Stampa

Buoni a nulla (2014)

REGIA: Gianni Di Gregorio
SCENEGGIATURA: Giovanni Di Gregorio
INTERPRETI: Gianni Di Gregorio, Marco Marzocca, Valentina Lodovini, Daniela Giordano, Gianfelice Imparato, Marco Messeri, Camilla Filippi, Anna Bonaiuto
FOTOGRAFIA: Gian Enrico Bianchi
MONTAGGIO: Marco Spoletini
PRODUZIONE: BIBIFILM
DISTRIBUZIONE: BIM
PAESE: Italia 2014, Colore, 87'

 

Film Made in Italy della rassegna del 2015 Nuovo cinema Italia

 

Sinossi: Quante ingiustizie deve ancora subire il povero Gianni? Dai colleghi d'ufficio, alla vicina di casa pestilenziale, fino alle pretese impossibili della ex moglie, le angherie quotidiane sono infinite. Marco invece é un uomo buono, gentile, indifeso. Innamorato di Cinzia la giovane collega che lo schiavizza e lo illude. Bisognerebbe arrabbiarsi e imparare a farsi rispettare, ma come si fa? Da soli è difficile ma forse unendo le forze...

Stampa

Tutti contro tutti (2013)

REGIA: Rolando Ravello
SCENEGGIATURA: Rolando Ravello, Massimiliano Bruno
INTERPRETI: Rolando Ravello, Kasia Smutniak, Marco Giallini, Stefano Altieri, Raffaele Iorio, Agnese Ghinassi, Lidia Vitale, Flavio Bonacci, Antonio Gerardi, Hedy Krissane, Zahira Berrezouga, Luca Lombardi, Mario Bovenzi, Paolo Sassanelli, Massimiliano Bruno
FOTOGRAFIA: Paolo Carnera
MONTAGGIO: Clelio Benevento
MUSICHE: Alessandro Mannarino, Tony Brundo
PRODUZIONE: Fandango
DISTRIBUZIONE: Warner Bros Pictures Italia
PAESE: Italia 2013, Colore, 100'

Film "Made in Italy" della rassegna 2014 di Cinema!Italia!

Sinossi: Quello era un giorno di festa, la prima comunione del figlio Lorenzo, con tutta l'agitazione che accompagna un giorno così, in un modesto appartamento di periferia. Il vestito buono, il rinfresco per festeggiare con i parenti un grande avvenimento. Chi avrebbe mai potuto pensare che tutti allegri dopo la cerimonia, Agostino, sua moglie Anna, il caustico Nonno Rocco, i due figli Erica e Lorenzo accompagnati da tutta la famiglia del cognato, Sergio, Romana e i loro figli Rossana e Luca, arrivati sul pianerottolo, avrebbero trovato la porta chiusa, la serratura cambiata e degli sconosciuti dentro la propria abitazione. Gli avevano rubato casa, pratica diffusa nei palazzoni popolari delle nostre città. Inizia cosi una guerra epocale e tragicomica tra poveri, o forse sarebbe meglio dire tra nuovi poveri, per la riconquista di un diritto inalienabile, il diritto ad una casa.

Stampa

Spaghetti story (2013)

REGIA: Ciro De Caro
SCENEGGIATURA: Ciro De Caro
INTERPERETI: Valerio Di Benedetto, Cristian Di Sante, Sara Tosti
FOTOGRAFIA: Davide Manca
MONTAGGIO: Alessandro Cerquetti
MUSICHE: Francesco D'Andrea
PRODUZIONE: PFA Films, Enjoy Movies
DISTRIBUZIONE: Distibuzione Indipendente
PAESE: Italia 2013, Colore, 82'



Film "Made in Italy" della rassegna 2014 di Cinema!Italia!

 

Sinossi: Valerio è un bravo attore, ma si arrangia con impieghi part-time nell'attesa di poter vivere del proprio lavoro. Il suo amico Scheggia vive ancora con la nonna, ma sa già come crearsi "una posizione". Serena è studentessa, ma vorrebbe costruire una famiglia con Valerio. Giovanna lavora come massoterapista, ma sogna di diventare chef di cucina cinese. Quattro giovani adulti dei nostri giorni, che sembrano avere le idee chiare su chi sono e cosa vogliono ma di fatto restano ingabbiati nei propri schemi mentali. Ognuno giudica l’altro, ed è cieco di fronte alle proprie esigenze e potenzialità. Quando la giovane prostituta cinese Mei Mei entra a far parte delle loro vite, tutto è costretto a cambiare rapidamente.

Stampa

Sacro GRA (2013)

REGIA: Gianfranco Rosi
SCENEGGIATURA: Gianfranco Rosi
FOTOGRAFIA: Gianfranco Rosi
MONTAGGIO: Jacopo Quadri
PRODUZIONE: La Femme Endormie, con Rai Cinema, con il sostegno del MIBAC
DISTRIBUZIONE: Officine UBU
PAESE: Italia 2013, Colore, 93' 





Film "Made in Italy" della rassegna 2014 di Cinema!Italia!

Sinossi: Dopo l’India dei barcaioli, il deserto americano dei drop out, il Messico dei killer del narcotraffico, Gianfranco Rosi ha deciso di raccontare un angolo del suo Paese, girando e perdendosi per più di due anni con un mini-van sul Grande Raccordo Anulare di Roma per scoprire i mondi invisibili e i futuri possibili che questo luogo magico cela oltre il muro del suo frastuono continuo. Dallo sfondo emergono personaggi altrimenti invisibili e apparizioni fugaci: un nobile piemontese e sua figlia laureanda, assegnatari di un monolocale in un moderno condominio ai bordi del Raccordo; un botanico armato di sonde sonore e pozioni chimiche cerca il rimedio per liberare le palme della sua oasi dalle larve divoratrici; un principe dei nostri giorni con un sigaro in bocca fa ginnastica sul tetto del suo castello assediato dalle palazzine della periferia informe a un’uscita del Raccordo; un barelliere in servizio sull’autoambulanza del 118 dà soccorso e conforto girando notte e giorno sull’anello autostradale; un pescatore d’anguille vive su di una zattera all’ombra di un cavalcavia sul fiume Tevere. Lontano dai luoghi canonici di Roma, il Grande Raccordo Anulare si trasforma un collettore di storie a margine di un universo in espansione.