Schede Film

Stampa

Bellas mariposas (2012)

Regia: Salvatore Mereu
Sceneggiatura: Salvatore Mereu
Interpreti: Sara Podda, Maya Mulas, Micaela Ramazzotti, Davide Todde, Luciano Curreli, Marina Loi, Rosalba Piras, Simone Paris, Anna Karina Dyatlyk, Giulia Coni, Silvia Coni
Fotografia: Massimo Foletti
Montaggio: Paola Freddi
Produzione: Viacolvento, Rai Cinema
Paese: Italia 2012, Colore, 100'

Film "Made in Italy" della rassegna 2013 di Cinema!Italia! 

 

 

Sinossi: Cate ha undici anni, tanti fratelli e un padre difficile. Vive alla periferia di Cagliari, ma vorrebbe fuggire: sogna di fare la cantante, non vuole finire come sua sorella Mandarina, rimasta incinta a tredici anni, o come Samantha, la ragazza oggetto del quartiere. Solo Gigi, un vicino di casa, merita il suo amore. Ma oggi, 3 agosto, la vita di Gigi è in pericolo: Tonio, uno dei fratelli di Cate, vuole ucciderlo. Intanto Cate trascorre con Luna, la sua migliore amica, il giorno più lungo della loro vita, tra il quartiere, il mare e le strade del centro. Quando scende la sera, tutto sembra perduto, ma dal nulla compare una bellissima donna: la coga Aleni, una strega che può leggere il futuro delle persone...

Stampa

Corpo celeste (2011)

Regia: Alice Rohrwacher
Sceneggiatura: Alice Rohrwacher
Attori: Yile Vianello, Salvatore Cantalupo, Pasqualina Scuncia, Anita Caprioli, Renato Carpentieri, Monia Alfieri, Licia Amodeo, Maria Luisa De Crescenzo, Gianni Federico Fotografia: Hélène Louvart
Produzione: Amka Films Productions, Jba Production, Tempesta; In Collaborazione Con Rai Cinema, Arte France, Rtsi Televisione Svizzera, Srg Ssr Idée Suisse
Distribuzione: Cinecittà Luce
Genere: Drammatico
Paese: Svizzera, Francia, Italia 2011, 100', Colore

 

 

 

 

Sinossi: Marta ha tredici anni e, dopo dieci anni passati con la famiglia in Svizzera, è tornata a vivere nel profondo sud italiano, a Reggio Calabria, la città dov'è nata. Marta è esile, attenta, con un'andatura un po' sbilenca e un'inquietudine che la fa assomigliare ad una creatura selvatica. Ma ha una grazia speciale, e mentre passa tra gli altri come una piccola fata guarda e sente tutto: non ricorda molto della sua infanzia a Reggio, la città è cresciuta senza nessun ordine, è per lei rumore, resti antichi accanto a palazzi ancora in costruzione e vento, un mare che si intravede vicino e sembra impossibile da raggiungere. Marta inizia subito a frequentare il corso di preparazione alla cresima, l'età è giusta, ed è anche, le ripetono tutti, un bel modo per farsi nuovi amici. Senza la cresima non ti puoi neanche sposare! Incontra così don Mario, prete indaffarato e distante che amministra la chiesa come una piccola azienda, e la catechista Santa, una signora un po' buffa che guiderà i ragazzi verso la confermazione.

Stampa

Happy family (2010)

Regia: Gabriele Salvatores
Sceneggiatura: Alessandro Genovesi, Gabriele Salvatores, da una commedia di Alessandro Genovesi
Fotografia: Italo Petriccione
Montaggio: Massimo Fiocchi
Scenografia: Rita Rabassini
Produzione: Maurizio Totti für Colorado Film
Interpreti: Fabio De Luigi (Ezio), Diego Abatantuono (Papà), Fabrizio Bentivoglio (Vincenzo), Margherita Buy (Anna), Carla Signoris, Valeria Bilello, Corinna Agustoni, Cinmaria Biancuzzi, Alice Croci, Sandra Milo Durata film: 90 Minuti

 




 


Sinossi:
C'è uno sceneggiatore che volendo scrivere un film sceglie diversi personaggi che parlano direttamente agli spettatori, intervengono a criticare quanto lo scrittore va scrivendo o a protestare quando l'autore li lascia in sospeso o medita di abbandonarli. C'è la vicenda di due famiglie che nulla hanno in comune ma che s'intrecciano a causa di ragazzo e ragazza sedicenni decisi a sposarsi subito, poi pronti a rinunciare al proposito (che ha tanto turbato le due famiglie abituate a prendere sul serio ogni stupidaggine degli adolescenti), mentre le due famiglie si sono ormai incontrate, hanno fatto amicizia, sembrano quasi parenti. C'è uno dei padri, Fabrizio Bentivoglio, distaccato e crudele, malato e invaso dal pensiero della morte. C'è l'altro padre, Diego Abatantuono monumentale, capace di diffondere vitalità e calore. C'è una nonna smemorata che ricorda soltanto l'etichetta e la cucina, le regole e le pietanze.

Stampa

Immaturi (2011)

Regia: Paolo Genovese
Sceneggiatura: Paolo Genovese
Fotografia: Fabrizio Lucci
Montaggio: Patrizio Marone
Scenografia: Chiara Balducci
Musica: Andrea Guerra
Produzione: Marco Belardi für Lotus Production
Interpreti: Ambra Angiolini (Francesca), Luca Bizzarri (Piero), Barbora Bobulova (Luisa), Raoul Bova (Giorgio), Anita Caprioli (Eleonora), Paolo Kessisoglu (Virgilio), Ricky Memphis, Luisa Ranieri, Maurizio Mattioli, Giovanna Ralli, Alessandro Tiberi, Michele La Ginestra
Durata film: 108 minuti

 

 

 

Sinossi: Sei ex compagni di scuola - Giorgio, Lorenzo, Piero, Luisa, Virgilio, Francesca - si troveranno nuovamente insieme dopo vent'anni a causa di un disguido burocratico. Dovranno, infatti, affrontare nuovamente l'esame di maturità perché quello che avevano sostenuto alla fine delle scuole superiori è stato annullato dal Ministero della Pubblica Istruzione. Il gruppo riassaporerà il gusto di stare insieme dopo tanto tempo e il desiderio della giovinezza, ma soprattutto ognuno dei protagonisti dovrà confrontarsi con la propria esistenza, i sogni e le illusioni.