Schede Film

Stampa

Miele (2013)

REGIA: Valeria Golino
INTERPRETI: Jasmine Trinca, Carlo Cecchi, Libero De Rienzo, Iaia Forte, Vinicio Marchioni, Roberto De Francesco, Barbara Ronchi
PRODUZIONE: Riccardo Scamarcio e Viola Prestieri per Buena Onda, in coproduzione con Les films des tournelles (Francia) e con Rai Cinema
DISTRIBUZIONE: BIM
PAESE: Francia, Italia 2013, Colore, 96'

 

 

Film "Made in Italy" della rassegna 2014 di Cinema!Italia!

Sinossi: Miele narra la storia di Irene, una ragazza di trent'anni che ha deciso di aiutare le persone che soffrono: malati terminali che vogliono abbreviare l'agonia, persone le cui sofferenze intaccano la dignità di essere umano. Un giorno a richiedere il suo servizio è un settantenne in buona salute, che ritiene semplicemente di aver vissuto abbastanza. L'incontro metterà in discussione le convinzioni di Irene e la coinvolgerà in un dialogo serrato lungo il quale la relazione tra i due sembrerà infittirsi di sottintesi e ambiguità affettive.

Stampa

L'intrepido (2014)

REGIA: Gianni Amelio
SCENEGGIATURA: Gianni Amelio, Davide Lantieri
INTERPRETI: Antonio Albanese, Sandra Ceccarelli, Alfonso Santagata, Livia Rossi, Gabriele Rendina
FOTOGRAFIA: Luca Bigazzi
MONTAGGIO: Simona Paggi
MUSICHE: Franco Piersanti
PRODUZIONE: Palomar con Rai Cinema
DISTRIBUZIONE: 01 Distribution
PAESE: Italia 2014, Colore, 104'

 

 

Film "Made in Italy" della rassegna 2014 di Cinema!Italia! 



Sinossi: Immaginiamo che esista un nuovo mestiere e che si chiami "rimpiazzo". Immaginiamo che un uomo senza lavoro lo pratichi ogni giorno, questo mestiere. E dunque che lavori davvero oltre misura e che sia un uomo a suo modo felice. Lui non fa altro che prendere, anche solo per qualche ora, il posto di chi si assenta, per ragioni più o meno serie, dalla propria occupazione ufficiale. Si accontenta di poco, il nostro eroe, ma i soldi non sono tutto nella vita: c’è il bisogno di tenersi in forma, di non lasciarsi andare in un momento, come si dice, di crisi buia. Immaginiamo poi che esista un ragazzo di vent’anni, suo figlio, che suona il sax come un dio e dunque è fortunato perché fa l’artista. E immaginiamo Lucia, inquieta e guardinga, che nasconde un segreto dietro la sua voglia di farsi avanti nella vita. Ce la faranno ad arrivare sani e salvi alla prossima puntata?

Stampa

In Grazia Di Dio (2014)

REGIA: Edoardo Winspeare
SCENEGGIATURA: Edoardo Winspeare, Alessandro Valenti, Anna Boccadamo
INTERPRETI: Barbara De Matteis, Laura Licchetta, Gustavo Caputo, Celeste Casciaro
FOTOGRAFIA: Michele D'Attanasio
MONTAGGIO: Andrea Facchini
PRODUZIONE: Saietta film
DISTRIBUZIONE: Good Films
PAESE: Italia 2014, Colore, 127'

 


Film "Made in Italy" della rassegna 2014 di Cinema!Italia! 

Sinossi: Finis Terrae. Leuca, il confine. Una famiglia che sta per perdere tutto. Quattro donne diverse tra loro ma legate in modo indissolubile alla natura e ai luoghi che amano più di qualsiasi altra cosa. La loro casa, la terra alla quale appartengono. La crisi economica sembra distruggere tutto, compresi i legami. Ma loro non ci stanno. C'è un modo per contrastare tutto ciò. C'è da guardare davvero a ciò che si possiede. I beni dei quali, a volte, il mondo si dimentica. Per sentirsi "in grazia di Dio".

Stampa

Viva la libertà (2012)

Regia: Roberto Andò
Sceneggiatura: Roberto Andò, Angelo Pasquini
Interpreti: Toni Servillo, Valerio Mastandrea, Valeria Bruni Tedeschi, Michela Cescon, Anna Bonaiuto, Judith Davis, Eric Trung Nguyen, Andrea Renzi, Gianrico Tedeschi, Massimo De Francovich, Renato Scarpa, Lucia Mascino, Giulia Andò
Fotografia: Maurizio Calvesi
Montaggio: Clelio Benevento
Musiche: Marco Betta
Produzione: Bibi Film, Rai Cinema
Distribuzione: 01 Distribution
Paese: Italia 2013, Colore, 94'

 

Film "Made in Italy" della rassegna 2013 di Cinema!Italia! 


Sinossi: Il film racconta del segretario del principale partito d'opposizione, Enrico Oliveri. E' in crisi e i sondaggi per l'imminente competizione elettorale lo danno perdente. Una notte, dopo l'ennesima contestazione, Oliveri si dilegua, senza lasciare tracce. Negli ambienti istituzionali e del partito fioccano le illazioni, mentre l'eminenza grigia del segretario, Andrea Bottini, e la moglie Anna si arrovellano sul perché della fuga e sulla possibile identità di un eventuale complice. E' Anna a evocare il fratello gemello del segretario, Giovanni Ernani, un filosofo geniale.