Notizie

Stampa

"La terra dei santi" vince Premio del Pubblico a Cinema!Italia!, sabato a Berlino chiusura rassegna


ROMA, 08.12.2015 - E’ “La terra dei santi” di Fernando Muraca il film vincitore della 18° edizione di Cinema! Italia!, la rassegna organizzata dall’associazione Made in Italy, con il contributo del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, dell’ICE (Istituto per il Commercio Estero) e il supporto dell’Ambasciata d’Italia e degli Istituti Italiani di Cultura in Germania, protrattasi per tre mesi, a partire da settembre, e svoltasi in 30 città tedesche, comprese tutte le principali metropoli, con la partecipazione in alcune tappe di registi ed attori dei film selezionati. Nel corso delle diverse proiezioni al pubblico è stata consegnata una scheda di votazione in cui gli spettatori potevano esprimere il proprio gradimento sul film visto. In questo modo è stata offerta ai distributori tedeschi anche una concreta opportunità per valutare l’interesse degli spettatori nei confronti dei diversi titoli e “La terra dei santi” è risultato il film che ha ottenuto i maggiori consensi. Il momento conclusivo della manifestazione avrà luogo sabato 12 dicembre a Berlino, presso il cinema Babylon, importante e prestigiosa sala d’essai della capitale tedesca. Nel corso di una breve cerimonia, a cui seguirà la proiezione di “La terra dei santi”, sarà consegnata a Fernando Muraca la targa riservata al film vincitore. Ma il premio più importante per il film di Fernando Muraca è la sua uscita commerciale in Germania. Infatti, proprio in virtù del gradimento ottenuto, la casa di distribuzione Kairos Film acquisirà “La terra dei santi” per la Germania. Oltre a “La terra dei santi”, la selezione 2015 della tournée di Made in Italy comprendeva altri cinque film di recente produzione, tutti appositamente sottotitolati in tedesco: “Buoni a nulla” di Gianni Di Gregorio; “Che strano chiamarsi Federico” di Ettore Scola; “I nostri ragazzi” di Ivano De Matteo; “Smetto quando voglio” di Sydney Sibilia; “Torneranno i prati” di Ermanno Olmi.

Stampa

Verso Sud, dal 28 novembre a Francoforte

 

ROMA, 23.11.2015 - Una panoramica sulla più recente produzione italiana e un omaggio a un maestro del nostro cinema, Francesco Rosi, compongono il cartellone del festival Verso Sud, in programma a Francoforte dal 28 novembre all’11 dicembre 2015 (scarica programma) presso il Deutsches Filmmuseum, da sempre prestigioso partner della manifestazione. Organizzato dall’associazione Made in Italy con il sostegno del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo -Direzione Generale per il Cinema e la collaborazione del Consolato e dell’Istituto Italiano di Cultura, il festival sarà inaugurato dal regista Fernando Muraca, che presenterà La terra dei santi. Nella giornata di domenica 29 novembre sarà poi a Francoforte Gianni Di Gregorio con il suo film Buoni a nulla, e Gabriele Del Grande presenterà l’11 dicembre Io sto con la sposa, il documentario di cui è autore insieme ad Antonio Augugliano e Khaled Soliman Al Nassiry. La personale di Rosi comprende alcuni tra i suoi film più importanti, I magliari, Salvatore Giuliano, Le mani sulla città, C’era una volta, Uomini contro, Il caso Mattei, Cristo si è fermato a Eboli, Tre fratelli e La tregua; e l’omaggio è organizzato in collaborazione con l’Istituto Luce Cinecittà e il Filmmuseum di Monaco. Sul versante delle novità, oltre a La terra dei santi e Buoni a nulla, il programma include anche I nostri ragazzi di Ivano De Matteo, Che strano chiamarsi Federico di Ettore Scola, Torneranno i prati di Ermanno Olmi, Smetto quando voglio di Sydney Sibilia, Noi e la Giulia di Edoardo Leo, Fino a qui tutto bene di Roan Johnson, Biagio di Pasquale Scimeca; e i documentari Italy in a Day di Gabriele Salvatores e Slow Food Story di Stefano Sardo. Completa il cartellone di Verso Sud l’anteprima tedesca del film di Franco Maresco Belluscone. Una storia siciliana, che sarà distribuito in Germania all’inizio del 2016.

Stampa

Cinemando, a Vilnius seconda edizione


ROMA, 17.11.2015 - E’ in programma a Vilnius, capitale della Lituania, dal 20 al 27 novembre, la seconda edizione di Cinemando, rassegna di cinema italiano organizzata per iniziativa dell’associazione Made in Italy, con il supporto del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo e dell’Istituto Italiano di Cultura di Vilnius. La manifestazione si svolgerà presso il cinema Pasaka, sala specializzata nella programmazione di film qualità ed ubicata nel centro storico della città. Il cartellone di Cinemando è composto da sette film, che saranno proiettati in originale con sottotitoli in lingua locale. Ad inaugurare la rassegna nella giornata di venerdi sarà Anime nere di Francesco Munzi e ad accompagnare il film sarà il protagonista Fabrizio Ferracane, che, al termine della proiezione, incontrerà il pubblico per rispondere alle domande degli spettatori. Sabato 21 è prevista la presenza di un secondo ospite Giulia Calenda, cosceneggiatrice di Latin Lover di Cristina Comencini, mentre domenica, ad incontrare il pubblico lituano, sarà il regista Giuseppe M. Gaudino, in occasione della proiezione del suo recentissimo film Per amore vostro. Gli altri film selezionati, con lo scopo di fornire un’ampia panoramica nei diversi generi del nostro cinema, sono: Noi e la Giulia di Edoardo Leo; I nostri ragazzi di Ivano De Matteo; Smetto quando voglio di Sydney Sibilia e Buoni a nulla di Gianni di Gregorio.

Stampa

Da Berna e Lucerna è partita la rassegna sul cinema italiano


ROMA, 10.10.15 - Nei giorni 4 e 5 ottobre, a Lucerna (StattKino) e a Berna (Cinématte), ha ufficialmente avuto inizio, la tournée “Cinema Italiano in Svizzera” edizione 2015, che si svolgerà da ottobre fino a dicembre, toccando 17 città elvetiche. Erano presenti alle due serate d’apertura Edoardo Winspeare e Celeste Casciaro, rispettivamente regista e protagonista femminile del film In grazia di Dio, molto festeggiati dal pubblico e che si sono intrattenuti a lungo con gli spettatori al termine delle proiezioni. Gli altri film della rassegna sono: I nostri ragazzi di Ivano Di Matteo, Smetto quando voglio di Sydey Sibilia, La terra dei santi di Fernando Muraca e Che strano chiamarsi Federico di Ettore Scola. Di anno in anno la rassegna Cinema Italiano in Svizzera ottiene un crescente successo, come dimostra la partecipazione di pubblico e l’adesione delle città e delle sale cinematografiche coinvolte (17 quest’anno contro le 13 dell’edizione precedente). Oltre a Lucerna e Berna, le città interessate alla tournée sono: Aarau, Basilea, Biel, Chur, Frauenfeld, Glarus, Heiden, Ilanz, Meiringen, Olten, St. Gallen, Solothurn, Uster, Winterthur e Zurigo.